Villa Bellini, furgoncino in servizio “abbatte” statua degli uomini illustri

Per una volta i vandali non c'entrano. L'incidente pare sia stato causato da un'errata manovra del conducente di un furgoncino in uso al servizio manutenzione. Un episodio spiacevole che si aggiunge a quelli già verificatisi in passato. Sono ormai pochissimi, infatti, i nasi in gesso ancora presenti sui busti restaurati

Prese a pietrate, insozzate con pennarelli e spray e perfino danneggiate per errore dagli addetti ai lavori. E’ il triste destino delle statue che adornano il viale degli uomini illustri della Villa Bellini di Catania, restaurata dalla passata amministrazione con un appalto milionario nel triennio 2007-2010.

Ieri, così come segnalato da un lettore di CataniaToday, si sarebbe consumato l’ennesimo sfregio. Uno dei busti è caduto dal piedistallo precipitando nell’aiuola sottostante, riportando ulteriori danni che si aggiungono a quelli già presenti.

Un episodio confermato dalla direzione del parco cittadino. Ma per una volta i vandali non c’entrano. L’incidente pare sia stato causato da un’errata manovra del conducente di un furgoncino in uso al servizio manutenzione. "Il che è ancor più grave– commenta un impiegato in servizio presso gli uffici ubicati all’interno della Villa – proprio perché il personale interno dovrebbe tutelare i nostri beni, non distruggerli. Purtoppo l’errore umano è sempre in agguato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un episodio spiacevole che si aggiunge a quelli già verificatisi in passato. Sono ormai pochissimi, infatti, i nasi in gesso ancora presenti sui busti restaurati dai tecnici della Lares. Per ognuno sono stati necessari circa 10 giorni di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento