Monumento sepolcrale di viale Regina Margherita, la Soprintendenza risponde al Codacons

La Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Catania: "Contrariamente a quanto affermato dal Codacons, nessun degrado e nessun deposito di sedieualche volta gli interventi di dissenso e correttivi non apportano un contributo ma servono soltanto, a chi li presenta, per farsi sentire"

In merito alla notizia divulgata dal Codacons e relativa al ritrovamento di un monumento sepolcrale nel giardino della villa Modica, in viale Regina Margherita, la Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Catania risponde con una nota.

"Il monumento sepolcrale di epoca romana  sito in via Ipogeo nel giardino di Villa Modica, oltre alle notizie storiche pervenuteci  - si spiega dalla Soprintendenza - è  conosciuto da tanto tempo dalla comunità scientifica  ed è gravato da norme e provvedimenti  di tutela che ne garantiscono a tutt'oggi una perfetta conservazione. Il  responsabile della Sezione beni archeologici Andrea Patanè e l'archeologa Michela Ursino hanno effettuato infatti un tempestivo sopralluogo sul posto e ne hanno constatato il perfetto stato di conservazione, decoro e pulizia. Non ci sembra banalità - a tal punto- ricordare la norma e disposizione che offrono, alla collettività catanese in particolare, garanzie di conservazione della tomba di viale Regina Margherita. E cioè: Vincolo diretto  apposto con d.m. 4575 del 6 giugno 1959 che obbliga i proprietari di provvedere alla conservazione,alla salvaguardia nonché alla prospettiva e al decoro del bene".

"Nel superiore provvedimento di tutela non viene data alcuna prescrizione ai proprietari della Villa Modica dove sorge il monumento sepolcrale  - continua la nota - in merito alla pubblica fruizione e, contrariamente a quanto affermato dal Codacons, i proprietari garantiscono  agli studiosi e a chiunque abbia interesse scientifico-culturale, l'accesso e la visita. Nessun degrado quindi come erroneamente segnalato all'opinione pubblica - e nessun deposito di sedie -  anche se qualche volta gli interventi di dissenso e correttivi non apportano un contributo ma servono soltanto, a chi li presenta, per farsi sentire.  Quotidianamente la Soprintendenza  -doverosamente - esercita sul  patrimonio culturale e  sulle aree archeologiche di competenza territoriale,  azione di tutela e controllo  ivi compreso il  monumento funerario in argomento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento