rotate-mobile
Cronaca Librino

Villaggio Ippocampo di Mare, bar e pizzeria abusivi: utilizzavano l'acqua di un pozzo

Gli uomini del Commissariato di P.S. di Librino hanno sospeso immediatamente l'attività: due le denunce. E' emerso che il bar era gestito abusivamente da un sorvegliato speciale con annessi un emporio, un negozio di generi alimentari ed un bar ed una pizzeria che utilizzavano l'acqua di un pozzo e non quella dell'acquedotto

Continua incessante l’attività di controllo del territorio da parte degli uomini del Commissariato di P.S. di Librino anche nelle sedi di villeggiatura. Nello specifico, lo scorso 16 e 17 settembre, la squadra di Polizia Amministrativa del citato Commissariato, nel corso di un sopralluogo all’ interno del Villaggio Ippocampo di Mare, ha effettuato un controllo dell’omonimo bar.

Nella circostanza è emerso che il bar era gestito abusivamente da un sorvegliato speciale con annessi un emporio, un negozio di generi alimentari ed un bar ed una una pizzeria che utilizzavano l'acqua di un pozzo e non quella dell'acquedotto. La titolare della licenza, una donna di 67 anni, ed il reale conduttore sono stati denunciati per frode commerciale e cattivo stato di conservazione degli alimenti. Gli agenti hanno elevato una sanzione superiore ai 20mila euro. La pizzeria, con annesso servizio ai tavoli con panche e posti a sedere, era priva di qualsiasi autorizzazione comunale nonchè di misuratore fiscale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villaggio Ippocampo di Mare, bar e pizzeria abusivi: utilizzavano l'acqua di un pozzo

CataniaToday è in caricamento