rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Librino / Viale Nitta

Villaggio Sant’Agata, viale Nitta: il deserto della civiltà

Tra buche, assenza di segnaletiche e cani randagi, una delle principali arterie del quartiere rimane abbandonata. Il presidente della X municipalità Nunzio Russo: "Fatta in passato una delibera, ma mancano i fondi"

Dimenticato da tanto, troppo tempo. Viale Nitta è la terra di nessuno, dove a fatica si riescono a intravedere segni di civiltà. A farne le spese da un lato i residenti, dall’altro le persone alla guida. Il tratto di strada più disastrato e dissestato - appartenente alla municipalità numero X - è caratterizzato dalla presenza di avvallamenti e buche, talvolta parecchio profonde.

Viale Nitta, tra buche e cani randagi

Nunzio Russo, presidente della X municipalità, ha affermato che “il viale Nitta versa in queste condizioni da moltissimo tempo. I principali problemi sono legati all’asfalto e alle segnaletiche, che in parte non sono mai state completate”.

“Non tutta la strada, però, è in questo stato – precisa Russo –  ma soltanto l’arteria che si trova a confine con la nona municipalità, dove continua per un altro breve tratto”.

Resta un dubbio: perché il Comune non ha deciso di porre rimedio? “Dopo alcune verifiche nel territorio, in passato è stata fatta una delibera. Mancano però i fondi necessari per intervenire” ha chiarito ulteriormente Russo.

Intanto un altro fenomeno dilaga: quello del randagismo. L’unica a salvarsi, invece, l’illuminazione pubblica della zona. Quando piove nascono le maggiori difficoltà, soprattutto per la viabilità. L’assenza di tombini, molti dei quali rubati, impedisce il regolare fluire dell’acqua. “Con la pioggia si cammina con la canoa” dichiara un residente del viale Nitta, che preferisce restare anonimo.

La battuta rende l’idea, ma lascia un sorriso amaro in bocca. Proprio come l’umorismo in Pirandello. Unica differenza? Non siamo a teatro, ma in piena periferia abitata di Catania.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villaggio Sant’Agata, viale Nitta: il deserto della civiltà

CataniaToday è in caricamento