Violazione norme anticovid: chiuso per 10 giorni il "Sabor latino"

Il titolare del locale somministrava alimenti e bevande in assenza dei presidi anticontagio previsti dalla legge

A seguito dalle contestazioni circa il mancato rispetto delle prescrizioni “anticovid”, gli agenti della Squadra di Polizia Amministrativa della Questura di Catania hanno eseguito il provvedimento del questore di Catania Mario Della Cioppa in applicazione dell’art. 100 del Tulps nei confronti del titolare della trattoria “Sabor Latino” di Piazza carlo Alberto, disponendone la chiusura per 10 giorni.

Il provvedimento nasce a seguito del reiterato comportamento del titolare del locale il quale, con la sua condotta, ha messo a serio rischio l’incolumità della cittadinanza e la salute pubblica: senza mascherina e senza l’adozione di alcun presidio di profilassi per impedire il diffondersi della malattia, somministrava alimenti, anche privi di tracciabilità. A ciò si aggiungono anche le ulteriori infrazioni amministrative rilevate dagli agenti che, nel corso di un precedente controllo, lo hanno sanzionato per un ammontare di oltre 4 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento