Picchia la moglie e chiama lui stesso i carabinieri: marito violento in manette

Non ha cessato nemmeno per un attimo di avventarsi contro la vittima e ha pure continuato a rivolgerle minacce di morte

Picchiava la moglie in maniera così selvaggia che perfino quando sono intervenuti i poliziotti è stato difficile tenerlo a bada. Ieri pomeriggio un catanese è stato messo ai domiciliari dopo un ennesimo intervento per lite domestica in una abitazione del centro storico. La cosa surreale è che a chiamare i militari è stato proprio lui, mentre stava ancora picchiando la donna.

Le tre volanti intervenute hanno trovato una situazione ad alto rischio: una signora in lacrime, traumatizzata e in evidente stato di shock e un uomo talmente esagitato che gli agenti hanno potuto bloccarlo a fatica. Non ha cessato nemmeno per un attimo di tentare di avventarsi contro la vittima e ha pure continuato a rivolgerle minacce di morte, minacce poi indirizzate ai suoi familiari e agli stessi poliziotti. La donna è stata subito condotta in ospedale, dove i sanitari le hanno riscontrato un trauma cronico dorsale ed ecchimosi in sede dorsale per una prognosi di 20 giorni 20. L’uomo, invece, è stato portato in questura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento