Violenza domestica, le tira una scarpa durante una lite e lei finisce all'ospedale

Nei giorni scorsi, una donna è stata accompagnata con un’ambulanza presso il pronto soccorso di un ospedale cittadino dove i medici le hanno riscontrato svariati traumi e fratture, giudicate guaribili in 30 giorni

Nei giorni scorsi, una donna è stata accompagnata con un’ambulanza presso il pronto soccorso di un ospedale cittadino dove i medici le hanno riscontrato svariati traumi e fratture, giudicate guaribili in 30 giorni. Data la prognosi e in considerazione del fatto che la vittima era stata aggredita da una persona a lei nota, il personale sanitario ha inviato doverosamente il referto alla polizia di Stato.

Per evitare situazioni di pericolo per la donna, gli agenti del commissariato Borgo-Ognina sono andati a trovarla a casa, dove hanno acquisito dichiarazioni testimoniali ed identificato il convivente e i figli minori. Dalle dichiarazioni del convivente sono emersi chiari indizi a carico dello stesso, il quale, a fronte dell’evidenza probatoria, ha ammesso di averle lanciato una scarpa a seguito di una lite familiare causandole le lesioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo ha giustificato il gesto riferendo di essere venuto a conoscenza di un tradimento. Vista la presenza di figli minori, costretti a vivere uno stato di sofferenza, e le pessime condizioni igieniche riscontrate nell’appartamento, sono stati informati il Tribunale per i Minori e i servizi sociali. Pertanto, l’uomo è stato indagato in stato di libertà per il reato di lesioni personali aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento