Manda in ospedale la compagna picchiandola per gelosia: 38enne arrestato

La vittima ha trovato il coraggio di denunciare l'uomo che negli ultimi tre mesi l'aveva obbligata a patire ogni sorta di vessazione

I carabinieri hanno arrestato un catanese di 38 anni, perché ritenuto responsabile di atti persecutori e lesioni personali, reati commessi nei confronti della convivente, una 33enne originaria della provincia di Siracusa. La vittima ha trovato il coraggio di denunciare l'uomo che negli ultimi tre mesi l'aveva obbligata a patire ogni sorta di vessazione. Condotta replicata anche ieri sera quando, al culmine dell'ennesima lite, orchestrata dal convivente per dar sfogo alla gelosia che da tempo lo tormentava, l'ha aggredita colpendola con calci e pugni, costringendola così a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso del Policlinico di Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Incidente autonomo in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

  • Coronavirus, commercialista di Biancavilla morto al San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento