Aggredisce l'ex moglie perchè nega un rapporto sessuale, arrestato

Un pregiudicato di 36 anni ha inseguito la donna fino alla stazione dei carabinieri di Ognina

I carabinieri di Ognina hanno arrestato un pregiudicato catanese di 36 anni, per i reati di lesioni personali aggravate, atti persecutori e violenza sessuale. Nella mattinata di sabato scorso, un militare di servizio in caserma ha sentito le grida di una donna che chiedeva disperatamente aiuto. Il carabiniere, affacciandosi immediatamente, ha notato la donna che stava facendo scendere dei bambini dalla macchina e, gridando, lo informava d’essere inseguita dal suo ex marito a bordo di un furgone. Il militare ha intravisto effettivamente un furgone che svoltava in una strada adiacente nel tentativo di allontanarsi.

Correndo per verificare cosa stesse succedendo, ha trovato il veicolo fermo in una via non distante dalla caserma ed alla guida si trovava l’ex marito della donna, già da precedentemente denunciato nello scorso mese di gennaio per le medesime motivazioni. La donna, madre di quattro figli, una ragazza di 17, una coppia di gemelli di 14 ed un maschietto di 8, accolta all’interno degli uffici della stazione, ha raccontato ai militari che l’uomo la sera precedente si era introdotto all’interno della sua abitazione strappandole dalle mani le chiavi della sua auto e mangiando anche le pietanze che la donna aveva preparato per la figlia. L’uomo quindi si è allontanato per ritornare quella mattina, per restituire le chiavi, ma col chiaro intento di avere un rapporto sessuale che la donna però rifiutava categoricamente di avere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ex marito nella foga le ha morso il labbro superiore ed ha cominciato a minacciare la donna dicendole che le avrebbe bruciato l’auto. Dopo essere riuscita a far salire i figli sulla macchina, la donna si era precipitosamente diretta verso la caserma inseguita dall’ex coniuge, riuscendo però ad affidarsi alla tutela dei militari. L’arrestato si trova ora nel carcere catanese di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento