Violenza sessuale, il deputato Saitta del M5S: "In arrivo le norme per inasprimento e certezza della pena"

La nota del componente della commissione Giustizia della Camera, a seguito dell’arresto di tre giovani catanesi accusati di stupro

Il deputato del Movimento Cinque Stelle Eugenio Saitta, componente della commissione Giustizia della Camera, è intervenuto a seguito dell’arresto di tre giovani catanesi per un abuso sessuale commesso ai danni di una ragazza americana. L’esponente pentastellato ha infatti illustrato le tante novità normative previste per contrastare la violenza di genere.

“Innanzitutto – ha spiegato Saitta – un abuso sessuale come quello commesso a Catania non può che ripugnare. Un atto così spregevole commesso contro una ragazza, per di più ripreso con un video, è qualcosa di immondo. La risposta dello Stato, in casi del genere, deve essere forte e netta. Le nostre forze di polizia hanno subito individuato gli autori del gesto ma non basta. Serve certezza della pena. Per questa ragione abbiamo approntato un pacchetto di riforme che si chiama #codicerosso e che abbiamo arricchito con le proposte migliorative del gruppo del Movimento Cinque Stelle. E’ previsto, in caso di sfregio ad una donna – pensando alle tante donne assalite con l’acido muriatico – un aumento della pena sino a 14 anni. Aumenteranno le pene anche in caso di stalking e violenze in famiglia, estendendo le misure di controllo e prevenzione (ad esempio la sorveglianza speciale) anche per il reato di maltrattamenti. Nel caso delle violenze sessuali le pene verranno aumentate sino a 12 anni, così come per il femminicidio si arriva sino all’ergastolo. Uno Stato forte si impone contro la violenza di genere e stiamo cercando di migliorare le leggi esistenti per dare risposte ai cittadini che chiedono sicurezza e certezza della pena. Esprimo, infine, la mia vicinanza alla ragazza vittima di violenze a Catania. Il vero volto della nostra terra non è quello che, purtroppo, ha conosciuto. Stiamo lavorando anche per lei, e per tutte le donne umiliate e offese, per migliorare il sistema giustizia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento