rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

L'arcivescovo di Amburgo in visita all'help center della Caritas

I volontari, nel corso dell'anno, hanno preparato e servito 72 mila pasti a mensa, mentre dal centro ascolto sono passati oltre 4 mila utenti

"È molto importante che i cattolici presenti all'accoglienza dei profughi possano dare sostegno e voce alle loro esigenze". Lo ha detto Monsignor Stefan Hesse, arcivescovo di Amburgo e incaricato speciale rifugiati e della commissione migranti della conferenza episcopale tedesca, in visita presso l'help center della Caritas etnea. Don Piero Galvano e Salvo Pappalardo, rispettivamente direttore e responsabile delle attività della Caritas Diocesana di Catania, hanno accompagnato Monsignor Hesse all'interno della struttura che rappresenta l'impegno compiuto per gli ultimi della città.

I volontari, nel corso dell'anno, hanno preparato e servito 72 mila pasti a mensa, mentre dal centro ascolto sono passati oltre 4 mila utenti. Dall'unità di strada, che opera a contatto diretto con i senza fissa dimora, sono passati altri 25 mila utenti tra pasti, coperte e tutto il necessario per offrire assistenza. Gli assistiti si distribuiscono in numero pari tra migranti e catanesi.

Un servizio in prima linea che è stato elogiato dall'arcivescovo. "I profughi hanno bisogno di un sostegno deciso da parte della nostra comunità, anche nell'ottica dell'integrazione, e in questo senso la Chiesa si occupa soprattutto dei minori non accompagnati, un gruppo molto vulnerabile". Don Piero Galvano, direttore della Caritas Diocesana di Catania, ha guidato la delegazione tedesca nel corso della visita e ha espresso un sentito ringraziamento per l'importante momento di condivisione e confronto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'arcivescovo di Amburgo in visita all'help center della Caritas

CataniaToday è in caricamento