Cronaca

Quaranta visite oculistiche gratuite grazie all'Unione Italiana Ciechi

Monsignor Barbaro Scionti, parroco della Cattedrale di Catania, ha portato una reliquia di Santa Lucia nella sede dell'istituto

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Catania è scesa in campo in occasione della giornata nazionale del cieco che si è svolta ieri, 13 dicembre, giorno di Santa Lucia. La presidente Rita Puglisi ha deciso, anche in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo, di aprire le porte della storica sede di via Louis Braille 6 e donare circa 40 visite di prevenzione oftalmologica alle famiglie più in difficoltà. “Anche quest’anno - dice la Presidente Rita Puglisi - abbiamo voluto partecipare alle celebrazioni di questa giornata. Questa è una delle tante iniziative che portiamo avanti per aiutare la città e i suoi abitanti consapevoli del delicato momento storico e sanitario che stiamo affrontando. Ma la nostra struttura è stata adeguata per lavorare in sicurezza e poterla garantire soprattutto ai nostri assistiti. Negli anni passati abbiamo sempre dedicato questa giornata a diffondere l’importante messaggio della prevenzione e anche quest’anno abbiamo lanciato questa iniziativa. Una semplice visita può cambiare il destino di un bambino o di un adulto”.

Hanno prestato gratuitamente la loro collaborazione a sostegno dell’Uici e della cittadinanza i medici del reparto di oculistica dell’azienda ospedaliera Policlinico-San Marco, unità operativa diretta dal professor Teresio Avitabile, nonchè i medici della Clinica Oftalmologica di Acireale, diretta dal professore Riccardo Sciacca, presidente anche dell’Associazione Oculisti Siciliani, tutti partner di questa importante iniziativa. “Quella di ieri è stata per noi una giornata doppiamente speciale - aggiunge la presidente Puglisi - poiché abbiamo festeggiato un anniversario importante: due anni dalla nascita a Catania dell’ambulatorio di prevenzione oftalmologica pediatrica frutto di una proficua collaborazione con il San Raffaele di Milano. In questi due anni migliaia di bambini sono stati visitati e contiamo di ampliare nel prossimo futuro le giornate a disposizione per le visite”, conclude Rita Puglisi. La giornata ieri si è aperta con un momento di preghiera grazie alla presenza di Monsignor Barbaro Scionti, parroco della Cattedrale di Catania, che ha portato una reliquia di Santa Lucia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quaranta visite oculistiche gratuite grazie all'Unione Italiana Ciechi

CataniaToday è in caricamento