rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Vizzini, irrompe nella segreteria del sindaco e minaccia impiegata con forbice alla gola

I colleghi di lavoro che hanno udito e visto la scena hanno subito chiamato al 112 ed i vigli urbani. Una gazzella dell’Arma è intervenuta immediatamente sul posto disarmando il 28enne che dovrà rispondere di tentata estorsione minaccia e ingiuria

I carabinieri della Stazione di Vizzini hanno arrestato, in flagranza, F.P, 28enne, del luogo per tentata estorsione, minaccia ed ingiuria. Ieri mattina l’uomo è entrato nei locali del comune di Vizzini e si è diretto nella segreteria del sindaco ed ha iniziato ad inveire contro l’impiegata pretendendo dei soldi come sussidio.

Nella circostanza ha minacciato ed ingiuriato la donna perché voleva subito del denaro contante e ad un certo punto ha afferrato una forbice che era sul la scrivania e l’ha puntata alla gola dell’impiegata.

I colleghi di lavoro che hanno udito e visto la scena hanno subito chiamato al 112 ed i vigli urbani. Una gazzella dell’Arma è intervenuta immediatamente sul posto disarmando il 28enne che dovrà rispondere di tentata estorsione minaccia e ingiuria.

Il reo, gravato da pregiudizi penali, già nel 2010 era stato arrestato per un episodio analogo poiché si era presentato negli uffici del comune ed aggredito gli impiegati pretendendo un sussidio. L’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vizzini, irrompe nella segreteria del sindaco e minaccia impiegata con forbice alla gola

CataniaToday è in caricamento