menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio Ansa EPA/ JOSE SENA GOULAO

Foto archivio Ansa EPA/ JOSE SENA GOULAO

Volo cancellato, addio anniversario di matrimonio: coppia risarcita per la vacanza rovinata

Non solo rimborsi e compensazione pecuniaria: Vueling condannata a pagare anche i danni da "vacanza rovinata". La storia di una coppia catanese

„Il volo prenotato, l'hotel pure, le valigie chiuse. Pronti per partire. Pronti per festeggiare nel migliore dei modi il loro romantico anniversario di matrimonio, il ventunesimo. Poi è andato tutto a rotoli. Cosa succede se il volo viene cancellato, si perde la prenotazione d'albergo e la vacanza rimane solo un sogno? Succede che la compagnia aerea può essere chiamata a pagare i danni, non solo la compensazione pecuniaria per la cancellazione del volo ma anche il danno da "vacanza rovinata". E' successo a Catania, dove Vueling è stata condannata a pagare i danni per un volo cancellato ad una coppia che aveva prenotato una vacanza a Barcellona per l'anniversario di nozze.

Una (parziale) vittoria per marito e moglie e per Confconsumatori, che ha assistito i due passeggeri. E, soprattutto, "un'importante pronuncia ottenuta in materia di tutela dei passeggeri aerei", ci racconta al telefono l'avvocato Carmelo Calì, presidente di Confconsumatori Sicilia.

Volo cancellato? Risarcimento danni anche per l'albergo e la vacanza rovinata

Ma andiamo con ordine, ripercorrendo le tappe della storia. Il Giudice di Pace di Giarre (Catania) ha condannato la compagnia aerea Vueling Airlines al risarcimento dei danni nei confronti di una coppia di coniugi, che per festeggiare il ventunesimo anno di matrimonio aveva organizzato un viaggio a Barcellona, acquistando i biglietti aerei Catania-Barcellona con scalo a Roma. Il risarcimento complessivo riconosciuto è stato di 1.213,20 euro. Il Giudice ha disposto prima di tutto la compensazione pecuniaria di 500 euro per la cancellazione del volo nella misura di 250 euro a passeggero. Inoltre ha condannato la compagnia al pagamento della somma di 313,20 euro quale rimborso della prenotazione alberghiera a Barcellona che marito e moglie avevano già corrisposto (e non più restituibile). Il Giudice ha infine riconosciuto l’ulteriore risarcimento del danno per parziale vacanza rovinata, per la catena di conseguenze seguita alla cancellazione dei voli aerei, nella misura di 400 euro, liquidati equitativamente.

"Queste due ultime voci assumono importanza – hanno spiegato l’avvocato Carmelo Calì e l’avvocato Isabella Rotoli, che ha assistito in giudizio i passeggeri – perché confermano quanto previsto dall’art. 12 del Regolamento Comunitario n. 261/2004 e cioè che il passeggero, oltre alla compensazione pecuniaria ha diritto al risarcimento degli ulteriori danni subiti. E quindi sia il danno patrimoniale delle spese di albergo che quello non patrimoniale da vacanza rovinata".

Vueling Airlines è stata dunque considerata responsabile e debitrice della somma totale di 1.213,20 euro, oltre agli interessi legali e le spese processuali. "In questo primo scorcio d’estate – continuano Calì e Rotoli – abbiamo ricevuto molte segnalazioni di passeggeri a cui è stato cancellato il volo a ridosso della partenza, spesso senza nessuna offerta di assistenza e riprotezione. Questa sentenza assume valore perché fa capire che il risarcimento al passeggero non può essere limitato alla pur importante compensazione pecuniaria ma si estende anche agli ulteriori danni".

Per la cronaca, dopo la disavventura e visti i tempi stretti, l'anniversario è "scaduto" e i signori non hanno ri-prenotato per un nuovo viaggio. Auguri, in ogni caso.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento