Volo Ryanair Perugia-Catania cancellato, odissea per i viaggiatori in bus

I passeggeri lamentano notevoli disagi ed è intervenuta anche l'associazione Codici preannunciando un esposto

Odissea per i viaggiatori di un volo Ryanair che sarebbe dovuto partire ieri sera da Perugia alla volta di Catania. Il volo non è partito causando gravi disagi per i viaggiatori che fino all'ultimo hanno sperato di poter contare su un altro volo per fare rientro a casa. Più di 150 i passeggeri che hanno atteso indicazioni dalla compagnia per ore.

Poi qualcuno ha deciso di accettare una sistemazione in un albergo mentre molti altri sono stati costretti a raggiungere Catania in bus con un estenuante viaggio di oltre 10 ore.

La replica dell'azienda

Sulla questione è intervenuto il segretario regionale dell’associazione nazionale dei consumatori CODICI (Centro per i Diritti del Cittadino) Manfredi Zammataro che ha annunciato la presentazione di un esposto all’Enac e al Ministero dei Trasporti, nonché l'invio di una diffida alla Comapagnia Ryanar per chiedere l’attivazione delle procedure per il rimborso dei disagi causati agli utenti.

"Ciò che lascia sgomenti - ha detto Zammataro - inoltre è che la compagnia aerea ha dapprima lasciato senza alcuna assistenza i passeggeri mentre successivamente ha proposto loro di pernottare in un hotel a Jesi, nelle Marche a ben un'ora e mezza di strada adducendo che non erano previsti voli alternativi fino a martedi! Alla fine, dopo ore di estenuante attesa e di proteste è stata offerta come unica alternativa per raggiungere Catania il bus e molti dei passeggeri sono ancora in viaggio".

“Stiamo predisponendo una diffida alla Ryanair per chiedere di avviare subito le procedure di risarcimento dei danni causati ai passeggeri cosi come previsto per legge. E' bene ricordare - prosegue Zammataro - che le compagnie aree, in caso di negligenza o inadempienza, sono tenute a pagare il risarcimento dei danni causati ai passeggeri. Il regolamento europero 261/04 CE prevede infatti che in caso di  cancellazione del volo, le compagnie aeree devono risarcire i passeggeri con una compensazione economica che varia dai 250 ai 600 euro a seconda della lunghezza della tratta oltre al rimborso di tutte le spese ulteriori che gli utenti vittime del disservizio hanno dovuto sostenere o degli ulteriori danni subiti. Abbiamo già ricevuto da alcuni passeggeri la documentazione fotografica e video dei disagi subiti e stiamo predisponendo un esposto denuncia che inoltreremo all’Enac e al Ministero dei trasporti per chiedere spiegazioni anche agli enti preposti alla vigilanza. Per chi volesse fornire ulteriori informazioni può contattarci via mail (segreteria.sicilia@codici.org)".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento