Voto di scambio, processo Lombardo: ascoltati i testimoni della difesa

Secondo la tesi accusatoria - sostenuta dai pm Lina Trovato e Rocco Liguori - il voto di scambio si concretizzerebbe in un'acquisizione della libera espressione della preferenza in cambio di un posto di lavoro per Angelo Marino e Giuseppe Giuffrida, rispettivamente cugino e cognato dello storico militante dell'Mpa - e prima della Dc - Ernesto Privitera

Si è tenuta ieri pomeriggio, nei locali dell'ex pretura di via Crispi, a Catania, l'udienza del procedimento che vede accusati l'ex presidente della Regione Raffaele Lombardo e il figlio Toti dell'accusa di voto di scambio.

Sono state ascoltate - come testimoni della difesa, rappresentata per Lombardo dall'avvocato Salvo Pace - sei persone, tra cui Salvatore Currao, attivista Udc, Giuseppe Reina, ex sottosegretario di Stato, Margherita Ferro, ex assessore provinciale ed esponente del movimento delle donne dell'Mpa, Carmelo Tagliaferro, ex consigliere provinciale, e Francesco Saglimbene, consigliere comunale.

Secondo la tesi accusatoria - sostenuta dai pm Lina Trovato e Rocco Liguori - il voto di scambio si concretizzerebbe in un'acquisizione della libera espressione della preferenza in cambio di un posto di lavoro per Angelo Marino e Giuseppe Giuffrida, rispettivamente cugino e cognato dello storico militante dell'Mpa - e prima della Dc - Ernesto Privitera.

Come ha più volte ribadito l'ex presidente della Regione Raffaele Lombardo il legame con Privitera è antichissimo e risale agli anni '70 ed è durato sino all'ultima tornata amministrativa etnea. Quindi non vi era nessuna volontà di condizionare il voto di chi, spontaneamente e da piu' di trent'anni, aveva sempre sostenuto lo stesso Lombardo.

La circostanza è stata confermata dalle parole dei vari testimoni della difesa, tra cui Giuseppe Reina. "Conosco benissimo Ernesto Privitera - ha detto l'ex sottosegretario Reina - ed e' uno degli amici di sempre di Raffaele Lombardo. Si e' sempre impegnato con noi e lo ricordo come una persona leale. In ogni manifestazione di rilievo era presente". La prossima udienza si terrà il 4 giugno alle ore 16,30 per l'esame di ulteriori testi della difesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento