"Cinquanta euro per un voto", il servizio de Le Iene sulle regionali in Sicilia

Protagonista una donna alla quale sarebbe stato offerto danaro in cambio di una preferenza al candidato di Forza Italia Antonio Castro, attualmente consigliere comunale di Acireale

Frame del video delle Iene

"Cinquanta euro per un voto". E' quanto sarebbe avvenuto durante le ultime elezioni regionali in Sicilia. A documentarlo, nella puntata de Le Iene, andata in onda questa sera su Italia 1, sono Ismaele La Vardera e Massimo Cappello.

Guarda il video

La replica di Castro

Protagonista una donna alla quale sarebbe stato offerto danaro in cambio di una preferenza al candidato di Forza Italia per Musumeci presidente, Antonio Castro, attualmente consigliere comunale di Acireale. 

L'inviato Ismaele La Vardera - il filmaker che nella scorsa primavera si era candidato a sindaco di Palermo per filmare con telecamere e microfoni nascosti tutta la sua campagna elettorale e denunciare la mala politica - ha raccolto la testimonianza della donna alla quale sono stati offerti da una intermediaria 50 euro in cambio del voto per Castro.

Il candidato forzista, al quale è stato mostrato il video da La Vardera, ha precisato di non essere al corrente di una compravendita di voti a suo favore. "Una fangata. Io non ne sapevo nulla. Portiamo questo video in Procura e la Magistratura faccia subito chiarezza", ha dichiarato. Ma, alla fine del servizio, Castro non avrebbe mantenuto la promessa di denunciare quanto accaduto.

Spunta anche una lista di altri elettori che sarebbero stati pagati. Nome dopo nome, La Vardera li ha raggiunti e ha chiesto se avessero ricevuto soldi in cambio di voto. Su sette intervistati, solo una donna ha ammesso di aver ricevuto 50 euro. "E' stato un prestito", ha dichiarato la donna spiegando di aver utilizzato quei soldi per fare la spesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento