Vulcania "annega" nel degrado: l'appello di Orazio Vecchio

Il consigliere della III circoscrizione chiede un piano di interventi per riqualificare la zona

Abiti stesi sulla ringhiera di quello che una volta era l’accesso ad un negozio dei piani superiori, bivacchi ovunque e interi piani trasformati in bagni a cielo aperto. Nell’ex centro commerciale di Vulcania un sottobosco di disperati vivono la quotidianità in condizioni estreme. Molti angoli della struttura vengono trasformati in ripari di fortuna con annessi resti di fuochi accesi dai senza tetto per ripararsi dal freddo invernale.

Nel cuore della municipalità di “Borgo-Sanzio” questo impianto di commerciale non ha più nulla e per capirlo basta guardarsi intorno. Muri imbrattati, spazzatura ovunque, degrado, abbandono ed emarginazione in quantità industriali.

Il consigliere della III circoscrizione Orazio Grasso chiede un piano di interventi per riqualificare la zona. "Bisogna cominciare dalle opere primarie che prevedano la pulizia e la bonifica dai rifiuti dalle zone di proprietà comunale. A nessuno, infatti, conviene tenere una struttura tanto grande in questa situazione. In particolare con gli stessi imprenditori, che qui possiedono una bottega, occorre sviluppare un tavolo di confronto da cui avviare un piano di lavoro da portare a termine nel breve, medio e lungo periodo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento