menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Welfare, bando per inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Si trova già nel sito del Comune l'avviso pubblico per l'istituzione dell'elenco speciale al quale potranno iscriversi le cooperative di tipo B. L'assessore Trojano: "Presto un incontro per concertare con l'Asp le modalità di appalto"

Si trova già sul sito del Comune l'avviso pubblico riservato alle cooperative di tipo B della provincia per l’inserimento nell’elenco speciale al quale l'Amministrazione comunale di Catania attingerà nell'ambito del Progetto per l’integrazione lavorativa di persone svantaggiate, attraverso la collaborazione con le centrali cooperative.

"Catania - ha spiegato l'assessore al Welfare Fiorentino Trojano - è il primo Comune in Sicilia a far partire questo tipo di progetto che, a costo zero, realizza quanto previsto dalle leggi 381/91 e 68/99 sull'inclusione sociale. Si tratta di un percorso già ampiamente sperimentato nel centro-nord Italia che consente al Comune, quando bandisce una gara d’appalto per servizi vari, di ottenere contestualmente anche l’inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati. Questo perché, con l’approvazione del bilancio 2014, l’Amministrazione prevede che sul monte appalti da affidare, una quota dell’1 % spetti alle cooperative di tipo B".

L'istituzione di un elenco è garanzia di competenza professionale per i servizi forniti all’Amministrazione, e, poiché non esiste ancora un albo regionale, quello istituito dal Comune di Catania consentirà anche ad altri enti pubblici della Provincia di affidare appalti alle cooperative di tipo B.

"Nell’ambito dell’attività di integrazione socio-sanitaria, - ha aggiunto Trojano - questa iniziativa è stata recepita anche dall'Asp di Catania, che l’ha inserita nella programmazione delle Aziende Sanitarie della Provincia. Un primo impegno dell'amministrazione sarà dunque quello di chiedere, non appena insediati in nuovi Direttori generali, di organizzare un incontro per concertare le modalità di appalto alle cooperative di tipo B”.

Per quanto riguarda la legge 68, l'Assessorato al Welfare ha insediato il tavolo congiunto con Asp e Direzione territoriale del lavoro per l'attivazione del Sil (Servizio inserimento lavorativo) e ha  aperto  un’interlocuzione con l'Assessorato regionale alla Famiglia per attivare nel mese di maggio tavoli di concertazione con le associazioni datoriali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento