Wind Jet, Cisl: “Ricollocare i 500 dipendenti della società”

La sezione fallimentare del Tribunale ha respinto la richiesta di fallimento di Windjet, avanzata dal pubblico ministero e ha ammesso la società di Antonino Pulvirenti al concordato preventivo

In merito al concordato preventivo concesso dal tribunale fallimentare alla compagnia aerea low cost, è intervenuta in una nota la Cisl di Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Forse con l'impegno delle istituzioni si sarebbe potuto fare di più per salvare Wind Jet, ma adesso bisogna fare il massimo sia per ricollocare i 500 lavoratori altamente professionalizzati, sia per il territorio, perché le infrastrutture e i servizi rappresentano un volano necessario per la nostra economia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • "Sono uscito per vendere droga", lo dichiara nell'autocertificazione: arrestato

  • Coronavirus, l'avanzata resta costante: in Sicilia 73 nuovi casi, a Catania +30

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

Torna su
CataniaToday è in caricamento