Wind Jet, Cisl: “Ricollocare i 500 dipendenti della società”

La sezione fallimentare del Tribunale ha respinto la richiesta di fallimento di Windjet, avanzata dal pubblico ministero e ha ammesso la società di Antonino Pulvirenti al concordato preventivo

In merito al concordato preventivo concesso dal tribunale fallimentare alla compagnia aerea low cost, è intervenuta in una nota la Cisl di Catania.

"Forse con l'impegno delle istituzioni si sarebbe potuto fare di più per salvare Wind Jet, ma adesso bisogna fare il massimo sia per ricollocare i 500 lavoratori altamente professionalizzati, sia per il territorio, perché le infrastrutture e i servizi rappresentano un volano necessario per la nostra economia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento