Wind Jet: un gruppo di imprenditori made in Sicily vuole salvarla

Una cordata formata da professionisti siciliani è intenzionata a rilevare Wind Jet, la compagnia low cost siciliana in crisi economica. Il gruppo, secondo le indiscrezioni di ieri, avrebbe messo a punto un piano di salvataggio

In soccorso della Wind Jet, adesso, scendono in campo anche gli imprenditori "Made in Sicily". Sono, infatti, interessati a rilevare la compagnia low cost catanese in crisi economica. Tra gli imprenditori che hanno elaborato un piano di salvataggio, ci sono un noto imprenditore della Sicilia orientale che opera nel settore della grande distribuzione agroalimentare e alcuni tecnici, come l’ingegnere aeronautico Francesco Surace, ex dipendente Wind Jet, e Roberto Corrao, medico, specialista in medicina aeronautica e titolare della Aviomed, impresa specializzata nel trasporto aereo di pazienti infermi.

Il piano curato dallo studio del commercialista Salvo Tripoli,  è basato su una soluzione-ponte utile ad assicurare la “continuità aziendale”: l’affitto per stralcio dell’azienda alla società che verrà creata dai componenti del gruppo.

Arrivano i primi commenti positivi. "Bene il piano di salvataggio per Wind Jet – dichiara Pietro Giordano, segretario generale AdiconsumPermette sia la salvaguardia occupazionale dei dipendenti della compagnia area sia la possibilità di recuperare gli indennizzi dovuti ai consumatori".

Intanto Alitalia prosegue il suo piano di tariffe speciali per garantire i viaggiatori di Wind Jet rimasti fermi a terra. Sono stati 14 i voli effettuati la notte fra il 28 e il 29 agosto, sui quali in totale sono stati trasportati 973 passeggeri della low cost siciliana, e fino a ieri mattina Alitalia ha fatto viaggiare 18.087 persone della Windjet.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Alitalia, sottolinea una nota, "garantisce fino al 16 settembre tariffe speciali fino all'ultimo posto disponibile sia sui voli speciali che per i voli di linea, per la riprotezione dei passeggeri di Wind Jet". Poi il programma proseguirà dal 17 settembre al 27 ottobre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva preso due aerei ed un taxi per tornare in Sicilia: morta 73enne

  • Coronavirus, ordinare a domicilio: la lista delle attività a Catania

  • Fanno la spesa, ma non possono pagare: due cittadini identificati

  • "A casa con febbre e tosse, ma nessun tampone", il racconto di un giornalista di CataniaToday

  • Coronavirus, al Garibaldi già dieci guariti con la terapia "combinata"

  • I casi positivi nella provincia di Catania sono 453 ( + 48): aumentano i ricoverati

Torna su
CataniaToday è in caricamento