Il bullismo si combatte con lo smartphone grazie all'app della polizia

Operativa da novembre nelle città di Milano, Roma e Catania, da oggi è disponibile in tutte le province italiane

Il bullismo si combatte anche grazie agli smartphone, grazie all'app della polizia "youpol" operativa da novembre nelle città di Milano, Roma e Catania e da oggi è disponibile in tutte le province italiane. Realizzata da personale appartenente alla polizia di Stato, è scaricabile su tutti gli smartphone e tablet accedendo alle piattaforme di Apple Store, per i sistemi operativi IOS, e Play Store, per i sistemi operativi Android. Con You Pol è possibile inviare immagini o segnalazioni scritte direttamente alla sala operativa della Questura competente per territorio, anche se il segnalante si trova in una provincia diversa.

È consentito segnalare alle autorità di polizia fatti di cui si è testimoni diretti, anche mediante foto o immagini acquisite sul proprio dispositivo, notizie di cui si è appreso in forma mediata con link, pagine web, ricezione messaggi e informazioni orali. È possibile anche effettuare una chiamata di emergenza alla sala operativa nella provincia dove l'utente si trova, attraverso il pulsante di colore rosso con la scritta 'chiamata di emergenza'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento