Cronaca

Zes, fiscalità di vantaggio e infrastrutture: Sicindustria a colloquio con il ministro Provenzano

Le richieste degli industriali siciliani in un documento di proposte consegnato al ministro per il Sud

Fiscalità compensativa per il Sud, sblocco delle Zone economiche speciali, investimenti per lo sviluppo delle infrastrutture, misure per l'innovazione. E ancora incentivi per l'occupazione e per gli investimenti produttivi nel Mezzogiorno, transizione energetica nel quadro del Green New Deal. In sintesi, una serie di interventi organici che consentano alle imprese di fronteggiare l'emergenza e di sostenere la ripresa economica della Sicilia. E quanto chiedono gli industriali siciliani in un documento di proposte che hanno consegnato oggi pomeriggio al ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, in occasione di un incontro in videoconferenza promosso da Confindustria Catania. "Il tessuto imprenditoriale siciliano - affermano il presidente di Confindustria Catania, Antonello Biriaco, il vicepresidente vicario di Sicindustria, Alessandro Albanese, e il presidente di Confindustria Siracusa, Diego Bivona - vive una fase di crisi che per molte piccole e medie imprese potrebbe significare un punto di non ritorno. In Sicilia il lockdown ha bloccato il 58 per cento delle attività produttive. Nel secondo trimestre del 2020 sono andati in fumo 6 miliardi di euro e 76mila posti di lavoro". "Occorre agire subito - avvertono - e non solo per garantire la sopravvivenza delle imprese con ristori immediati ma per imprimere una svolta alle politiche di coesione territoriale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zes, fiscalità di vantaggio e infrastrutture: Sicindustria a colloquio con il ministro Provenzano

CataniaToday è in caricamento