Zia Lisa, rapinarono distributore carburante: 4 arresti

Quattro arresti della polizia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Catania perchè ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di rapina aggravata e di ricettazione aggravata

Quattro arresti della polizia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Catania perchè ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di rapina aggravata e di ricettazione aggravata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In manette sono finiti: F.F., 48 anni; M.S.D.M., 37 anni; M.D.M., 45 anni e S.L. Di 34 anni. L'episodio per il quale i quattro sono stati arrestati risale al 19 ottobre 2013. In particolare, una rapina ai danni del titolare di un distributore di carburante nel quartiere di Zia Lisa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento