Zona industriale, scoperto magazzino cinese con 50 mila prodotti contraffatti

Tra la falsa merce, oltre a giocattoli, occhiali e altri accessori, c'erano anche elettrodomestici con il logo di noti produttori tedeschi e apparecchiature elettriche. Le forze dell’ordine hanno denunciato i tre cinesi gestori del deposito

Giocattoli, occhiali, apparecchiature elettriche ed elettrodomestici con il logo di noti produttori tedeschi sono solo alcuni dei prodotti contraffatti che la Guardia di Finanza ha scoperto in un magazzino nella zona industriale di Catania.

Le forze dell’ordine hanno sequestrato 50.000 prodotti e denunciato i tre cinesi gestori del deposito. I “falsi“ erano custoditi in un capannone di oltre 2.000 metri, in cui erano stati ricavati diciassette box poi subaffittati a commercianti delle zone tra via Archimede e via Giordano Bruno, i quali vi custodivano la loro merce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento