rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Zona industriale, nuova sede per l'istituto di microelettronica e microsistemi

"E’ un investimento di una certa rilevanza non solo finanziaria ed imprenditoriale, ma anche istituzionale considerato che coinvolge enti come il Consiglio nazionale delle ricerche e la Regione" afferma il segretario Ugl Angelo Mazzeo

“La nascita dell’istituto per la microelettronica ed i microsistemi nella nostra zona industriale, non può che rappresentare un segnale di speranza per il futuro della città e di rinascita per il sito produttivo. E’ un investimento di una certa rilevanza non solo finanziaria ed imprenditoriale, ma anche istituzionale considerato che coinvolge a livello di cofinanziamento importanti enti come il Consiglio nazionale delle ricerche e la Regione siciliana. Catania potrà quindi godere di un progetto importante che si inserisce appieno nell’ambito di quella crescita graduale registrata da qualche anno da un’azienda come STMicroelectronics, che avrà il compito di sviluppare la nuova tecnologia sperimentata dall’istituto". Ad annunciarlo è il segretario nazionale per il settore della microelettronica della Ugl metalmeccanici Angelo Mazzeo.

"Sarà un’occasione preziosa - aggiunge Mazzeo -per la valorizzazione di tanti ricercatori e numerosi giovani laureati, che potranno misurarsi non più in altri luoghi bensì nella loro terra. Adesso possiamo finalmente iniziare a parlare di “Etna valley” come centro di crescita economica ed occupazionale e non più come luogo di profonda crisi e dismissione. Un plauso, infine, va al Comune di Catania sperando che, una volta per tutte, abbia definitivamente imboccato una nuova rotta nel campo della semplificazione burocratica e nell’assistenza alle realtà imprenditoriali che vogliono davvero investire sulla città e creare benessere e lavoro.”i

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona industriale, nuova sede per l'istituto di microelettronica e microsistemi

CataniaToday è in caricamento