Zona Industriale, Ugl: "Urgente la verifica del cavalcavia all'ottava strada"

Dopo la vicenda dei due viadotti della tangenziale chiusi per precauzione, il segretario provinciale della Ugl metalmeccanici catanese, Angelo Mazzeo, ha inviato un messaggio all’assessore Arcidiacono

Foto archivio

Dopo la vicenda dei due viadotti della tangenziale di Catania, verificati dai tecnici e chiusi per precauzione, il segretario provinciale della Ugl metalmeccanici catanese, Angelo Mazzeo, ha inviato un messaggio all’assessore comunale alla zona industriale Giuseppe Arcidiacono, per chiedere un controllo urgente del cavalcavia dell’ottava strada. Manufatto, che in questi anni è stato più volte oggetto di particolari attenzioni da parte del sindacato etneo che ha denunciato lo stato di cattiva manutenzione della struttura viaria che, principalmente nella parte sottostante, si presenta parecchio ammalorata.

“Alla passata amministrazione comunale in diverse occasioni abbiamo segnalato la questione, ma nulla è stato fatto se non soltanto la posa di un nuovo strato di asfalto nella porzione soprastante, però rimangono ancora forti perplessità in relazione alla tenuta del cavalcavia – spiega Mazzeo. Nelle scorse settimane ho avuto modo di discutere con l’assessore Arcidiacono della questione zona industriale, trovando un interlocutore disponibile all’ascolto e pronto alle necessità di intervento, così come lo è stato anche il collega di giunta delegato alla Protezione civile Alessandro Porto. Per questo motivo ho voluto sollecitare l’attenzione del componente del governo cittadino su una situazione delicata come quella di quest’importante arteria di collegamento, ed auspico adesso una risposta chiara nell’interesse delle migliaia di lavoratori che quotidianamente transitano in quell’area ed invocano certezze per la loro sicurezza. Inoltre, come Ugl, riteniamo indispensabile, allo stato attuale, anche la prevenzione dal rischio idrogeologico in vista delle piogge invernale. Dopo un estate in continuo pericolo, a causa di interventi non effettuati in tempo utile, pensiamo sia corretto programmare la pulizia di tutti i punti di scolo per evitare disastrosi allagamenti che possono mettere a serio rischio chi lavora alla zona industriale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Apprezziamo infine – conclude il leader provinciale dei metalmeccanici – la volontà dell’assessore Arcidiacono di aprire un dialogo con gli enti che si occupano del sito produttivo di Catania a partire dall’Irsap, anche se continuiamo a credere che l’affidamento dei poteri di coordinamento alla Città metropolitana sia la soluzione più consona per il rilancio dell’intera area”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento