Zona industriale, scoperta centrale di auto rubate: denunciato il proprietario del capannone

Le automobili, dopo essere state rubate, venivano portate all'interno di un grande capannone posto in luogo isolato nel bel mezzo di una campagna, per essere smontate pezzo per pezzo

Scoperta e smantellata all’interno della zona industriale, in contrada Passo del Cavaliere, una vera e propria centrale di auto rubate. Le automobili, dopo essere state rubate, venivano portate all’interno di un grande capannone posto in luogo isolato nel bel mezzo di una campagna, per essere smontate pezzo per pezzo e poi rivendute così da renderne impossibile il riconoscimento.

foto 2-3-8Al momento dell’irruzione gli agenti hanno rinvenuto ben 4 auto rubate: tra queste una Fiat 16 ed una Fiat 500 bianca ancora in fase di smantellamento: il motore e la carrozzeria erano infatti già stati totalmente smontati ed adagiati al suolo, pronti per essere venduti nel fiorente mercato clandestino degli autoricambi. Al veicolo erano già state smontate le portiere, il cruscotto ed i sedili anteriori.foto 3-2-12

Trovati poggiati per terra gli attrezzi meccanici utili allo scopo nonché tracce freschissime dei liquidi del motore (olio motore, liquidi di raffreddamento ed altro), segno inequivocabile che tali pezzi erano stati appena smontati.

Gli agenti hanno deferito all’autorità giudiziaria per il reato di riciclaggio il proprietario del capannone, il pregiudicato C.S. (classe 65), di professione carrozziere. Sono state noltre rinvenute targhe, autoradio, documenti di circolazione e numerose centraline elettroniche. Dagli accertamenti eseguiti, i poliziotti hanno scoperto che la Fiat 500 in fase di “cannibalizzazione”, risultava essere stata rubata nella zona di Canalicchio la notte prima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, dalle indagini svolte sulle “carcasse” e sui documenti delle altre autovetture rinvenute nel deposito, i poliziotti sono riusciti a risalire al furto degli altri tre autoveicoli, tutti consumati in Catania e provincia. Catania, 22 marzo 2016 Visto:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento