Cronaca Zona industriale

Zona industriale, Zic risponde a Bianco: "Le strade non sono la priorità"

 L’associazione Zic che riunisce le imprese insediate alla Zona industriale sottolinea che il più grande problema dell'area è l'emergenza idrica

"Una politica lungimirante di riqualificazione della Zona industriale non può ridursi a quei pochi stanziamenti che attingono alle risorse del Patto per Catania e del Patto per il Sud (11 mln di euro) e che riguardano a macchia di leopardo solo alcuni blocchi. Gli interventi indispensabili sono molto più articolati e negli ultimi dodici mesi abbiamo più volte provato a sottoporre al Sindaco Enzo Bianco le possibili soluzioni senza ottenere nemmeno un incontro, fino a quando inascoltata è arrivata a scomodare anche la Prefettura per sollevare il più grave dei problemi: l’emergenza idrica". Con queste parole l'associazione Zic che riunisce le imprese insediate alla Zona industriale risponde al Sindaco che ieri ha annunciato un investimento di oltre 3 mlioni di euro per il rifacimento delle strade nella zona.

"Più volte ci siamo fatti carico di segnalare i grandi nodi dell’area - continua Zic - ed in occasione delle imminenti elezioni comunali si è messa a disposizione di tutti i candidati chiedendo loro di inserire nei programmi politici un impegno di riqualificazione e suggerendo gli interventi più virtuosi a coloro che con serietà sposano il progetto. Per mezzo dei nostri rappresentanti abbiamo intrapreso un percorso di dialogo virtuoso con due dei candidati ai quali nelle opportune sedi sono state esposte le problematiche reali".

L’associazione Zic nasce per contrastare il degrado dell’area con l’obiettivo di ottenere i servizi essenziali a beneficio delle imprese insediate alla zona industriale “abbiamo espresso con chiarezza che Zic è a disposizione di tutti candidati che ci invitano ad offrire un contributo in idee e soluzioni, essendo molto ben preparati sulle problematiche della zona industriale e pertanto interlocutori che possono veicolare e sostenere le iniziative più virtuose”; questo è quanto afferma l’associazione tramite i suoi rappresentanti “lo stanziamento di 2,3 milioni per la rete viaria di blocco Pantano, la Zona Industriale Comunale, è notizia risalente a luglio del 2017, ed ulteriori fondi del patto per Catania a beneficio della rete viaria non risultano dalla documentazione ufficiale ancora stanziati.”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona industriale, Zic risponde a Bianco: "Le strade non sono la priorità"

CataniaToday è in caricamento