Peppe Aloisi, lo chef catanese che conquista Rai1

Tra gli chef più apprezzati a livello regionale, e non solo, Peppe Aloisi è stato il primo cuoco catanese a partecipare a 'La Prova del Cuoco', famosissimo programma di Rai1 con Antonella Clerici

Tra gli chef più apprezzati a livello regionale, e non solo, Peppe Aloisi è stato il primo cuoco catanese a partecipare a 'La Prova del Cuoco', famosissimo programma di Rai1 con Antonella Clerici. Durante la puntata dello scorso 31 ottobre, lo chef Aloisi ha dovuto improvvisare una ricetta conoscendo gli ingredienti solo al momento della scopertura: ha creato, in maniera estemporanea, una maionese e delle uova ripiene con la stessa maionese.

La partecipazione al programma è solo un'ulteriore attestazione della fama dello chef Aloisi che, seppur ancora giovanissimo, può contare su una esperienza di oltre 15 anni che lo ha portato in giro per l'Italia e per la Svizzera.

"Sono nato chef - dichiara Peppe Aloisi - poiché ho avuto sempre la passione per la cucina: sin da piccolo amavo improvvisare piatti e a 15 anni ho deciso di concretizzare la mia passione iscrivendomi all'istituto alberghiero "Giovanni Falcone" di Giarre. Dopo il diploma mi sono trasferito in diverse parti, da Padova al lago di Garda all'Isola d'Elba e poi in Svizzera dove sono stato diversi anni".

Nel frattempo Peppe si sposa e diventa papà di due splendidi figli: "l'amore per la mia famiglia, ma anche per la mia terra, mi ha fatto tornare in Sicilia. Qui ho avuto la possibilità di lavorare in diversi ristoranti e alberghi: l'ultima esperienza, in ordine di tempo, è stata questa estate all'hotel Caparena di Taormina. Adesso solo il primo chef di Spirito Di Vino".

Alla cucina lo chef Aloisi unisce la sua passione per la musica: ama cucinare ascoltando musica e canticchiando canzoni. Nel suo menù ripropone le ricette della nonna in chiave moderna, utilizzando prodotti del suo territorio; è un cultore del pesce, dal crudo al cotto. Le materie prime che utilizza ama sceglierle personalmente recandosi nei mercati storici di Catania poiché adora farsi inebriare dai profumi, dai colori, dalle urla dei venditori che rappresentano in pieno la sicilianità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento