rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cucina

Le ricette di una volta: scacciata siciliana cotta sulla carbonella

Gli ingredienti fondamentali, giova ricordarlo, sono amore e pazienza. Anche se bruciacchiata, sarà comunque buonissima

Un classico intramontabile della cucina siciliana, specie in autunno e inverno, è la schiacciata tuma, broccoli e olive. Con o senza salsiccia, in base ai gusti dei commensali, andrebbe cotta rigorosamente in forno a legna, con carbonella preparata su "pampine" di viti, ramoscelli d'olivo o residui di potatura che forniscono in breve tempo una temperatura adeguata ed un retrogusto aromatico molto intenso.

Scacciata alla siciliana

La pasta, di grano duro saraceno o - per i più esigenti - con farina ti timilìa o altri grani antichi siciliani - va fatta lievitare "sottocoperta" secondo le antiche tradizioni dei nostri nonni. Stesa poi a mano con un filo d'olio sulle dita ed infornata quando la brace ha finito di ardere ed il forno ha raggiunto una temperatura ideale. Gli ingredienti fondamentali, giova ricordarlo, sono amore e pazienza. Anche se bruciacchiata, sarà comunque buonissima!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ricette di una volta: scacciata siciliana cotta sulla carbonella

CataniaToday è in caricamento