Aci Castello: avviso per la gestione dei solarium a soggetti privati

Il Comune di Aci Castello ha sinora pagato alla Regione circa 2.500,00 euro all’anno per le concessioni relative a tre solaria che da anni ormai non vengono realizzate durante la stagione estiva

Il Comune di Aci Castello ha sinora pagato alla Regione circa 2.500,00 euro all’anno per le concessioni relative a tre solaria nelle zone Sheraton, Esagono (Cannizzaro) e Barriera (Acitrezza) dove da anni ormai non vengono realizzate le piattaforme pubbliche in occasione della stagione estiva.

Al momento del suo insediamento, il Sindaco castellese, on. Filippo Drago sollecitò l’indizione di una gara per la realizzazione dei solaria ma la stessa andò deserta.

Adesso l’Amministrazione Comunale castellese ha emanato un avviso con il quale rende noto di essere interessata ad esaminare eventuali proposte di realizzazione e gestione di solaria presentate da soggetti privati.

Le proposte dovranno pervenire al protocollo del Comune castellese entro il prossimo 15 dicembre 2011, corredate da piano economico finanziario e schema di convenzione che dovrà prevedere a carico del privato l’ottenimento, in nome e per conto del Comune di Aci Castello, di regolare titolo concessorio della relativa area demaniale marittima e dell’autorizzazione all’affidamento a terzi a norma dell’art. 45-bis del Codice della Navigazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per informazioni, è possibile rivolgersi negli Uffici dell’Area IV del Comune di Aci Castello: tel. 0957373514; fax 0957373538; email: area4comune.acicastello.ct.it.
Nel caso in cui nessuno fosse interessato alla realizzazione dei solaria -ha affermato il primo cittadino rivierasco, Drago- sospenderemo il pagamento ma la Regione non potrà comunque dare la concessione ad altri perché il Comune di Aci Castello detiene il parere vincolante e non rilascerà nessuna autorizzazione per attività privata che escluda  il pubblico interesse”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento