rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Economia

Ast in crisi, a rischio 45 corse in tutta la Sicilia

Nel territorio catanese i tagli delle linee riguardano 8 corse su 11 sulla Caltagirone-Catania e 8 su 13 nell'asse che va dalla provincia di Ragusa sino all'aeroporto di Fontanarossa

L’Ast in crisi nera. Secondo i sindacati l’azienda si vede costretta a tagliare molte corse su tutto il territorio siciliano circa 700 mila chilometri di percorrenza per l’anno in corso.

I tagli maggiori verranno fatti per le tratte a lunga percorrenza. Dall’azienda fanno sapere che le corse a rischio sono: 3 corse su 4 sulla Modica-Palermo, 8 su 13 nell’asse che va da Donnalucata a Scicli, Modica, Pozzallo, Noto, Avola per arrivare sino all’aeroporto di Fontanarossa, 8 corse su 11 sulla Caltagirone-Catania, 6 su 8 sulla Patti-Messina, 20 su 30 tra Barcellona e Messina.

“Chiediamo con urgenza, un incontro al presidente della Regione Crocetta per bloccare l’ipotesi di dismissione di molte linee dell’Ast – affermano i segretari di Fit Cisl Sicilia Amedeo Benigno e Filt Cgil Franco Spano’- una riduzione del 30% che l’azienda in questi giorni ha proposto e che oggi grazie all’intervento del sindacato, è stata al momento bloccata in attesa dell’insediamento del nuovo assessore regionale ai Trasporti”.

La dimissione delle linee secondo i sindacati continuerebbe a penalizzerebbe ancora di più i pendolari, i lavoratori e gli studenti, dando modo così alle aziende private di occupare il mercato.

I sindacalisti ricordano che l’Ast vanta crediti cospicui - ben 34 milioni di euro - nei confronti della Regione, che se incassati, permetterebbero il pagamento degli stipendi e della tredicesima per i dipendenti e il pagamento dei fornitori.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ast in crisi, a rischio 45 corse in tutta la Sicilia

CataniaToday è in caricamento