Aumento addizionale Irpef: i consiglieri del Pd si oppongono

A Catania si prevede un aumento dell'addizionale allo 0,8 per cento per tutte le fasce, tranne per chi ha un reddito inferiore a 7.500 euro. Ed è bufera. I consiglieri comunali del PD non ci stanno

A Catania si prevede un aumento dell'addizionale allo 0,8 per cento per tutte le fasce, tranne per chi ha un reddito inferiore a 7.500 euro. Ed è bufera. "L’Amministrazione Stancanelli ha voluto mettere le mani nella tasche dei catanesi innalzando l’addizionale comunale Irpef al massimo – affermano i consiglieri comunali del PD, Saro D’Agata, Francesca Raciti, Carmelo Sofia, Lanfranco Zappalà, Pippo Castorina e Giovanni D’Avola -. Dopo molte sedute consiliari in cui è mancato il numero legale, ieri sera, nonostante le opposizioni abbiano abbandonato l’aula, la maggioranza ha approvato la proposta della Giunta Stancanelli di portare l’aliquota dell’addizionale comunale dell’Irpef al tetto massimo possibile: lo 0,8 per mille su qualsiasi fascia di reddito, con l’esclusione dei redditi inferiori a 7.500 euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Noi del PD avevamo proposto due emendamenti – spiega il capogruppo D’Agata -: il primo prevedeva di portare la fascia di esenzione sino a 10.000 euro di reddito; il secondo prevedeva di applicare aliquote progressive, giungendo all’aliquota massima solo per fasce di reddito più elevate. Entrambi sono stati bocciati dalla maggioranza. Inoltre, il Consiglio comunale è stato costretto a votare sull’aliquota dell’addizionale Irpef senza avere prima avuto modo di esaminare il bilancio, approvato dalla sola Giunta. Per questo noi consiglieri del gruppo del PD abbiamo deciso di abbandonare l’aula al momento della votazione. Stancanelli e la sua giunta – aggiunge D’Agata - sono stati sordi ad ogni appello e ad ogni possibile soluzione alternativa per reperire le somme necessarie a far quadrare i conti del bilancio. Nascondendo al Consiglio anche la proposta di bilancio. Hanno preferito affondare indistintamente le mani nelle tasche dei catanesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento