Bilancio di previsione 2012: Stancanelli sollecita il Consiglio comunale

Il Sindaco: "E' necessario che il Consiglio si pronunci con urgenza anche sul Bilancio di previsione 2012, l'adesione al fondo di rotazione per gli Enti Locali e la procedura di estinzione anticipata dell'indebitamento".

Il sindaco Raffaele Stancanelli, l'assessore al bilancio Roberto Bonaccorsi e il ragioniere generale Giorgio Santonocito hanno inviato, nella mattinata di ieri, una nota congiunta al Presidente del Consiglio Comunale e al Presidente dell'Organo di revisione contabile per sollecitare, con estrema urgenza e comunque entro il prossimo 7 dicembre, l'adozione delle necessarie misure correttive alle criticità manifestate in una nota pervenuta il 4 dicembre, al Comune dalla Corte dei Conti -Sezione di Controllo- per la Regione Siciliana.

"E' assolutamente necessario e urgente -ha spiegato il sindaco Stancanelli- che si completi il quadro degli interventi correttivi posti in essere nei giorni scorsi e mi riferisco all'approvazione della delibera relativa al riordino delle partecipazioni comunali e del Rendiconto 2011, sulle quali il Consiglio Comunale si è diligentemente attivato provvedendo a deliberare. Nonostate l' azione svolta per risanare la difficile condizione economico finanziaria dovuta a debiti pregressi e ai pesantissimi tagli che siamo costretti subire dallo Stato e dalla Regione, di cui dà atto la stessa Corte dei Conti, è necessario però che il Consiglio si pronunci con urgenza anche sul Bilancio di previsione 2012, l'adesione al fondo di rotazione per gli Enti Locali e la procedura di estinzione anticipata dell'indebitamento".

"Alcuni dei rilievi mossi dalla Corte dei Conti -ha aggiunto il primo cittadino- vedi le questioni relative ai residui attivi degli anni pregressi e il risanamento delle partecipazioni comunali, in verità già assolti sono già stati assolti con l'adozione del consiglio comunale dei relativi atti. Questo però questo non basta come abbiamo più volte detto. Confido, anzi ne sono certo -ha aggiunto il primo cittadino- che prevarrà il senso di responsabilità nel comune interesse che abbiamo verso i catanesi, superando steccati e polemiche inutili che suonerebbero ancora più sterili quando si ha a che fare col futuro della Città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento