Caltagirone: investimenti per oltre 16 milioni di euro

Caltagirone è l'unico paese in provincia di Catania in cui saranno realizzati alloggi a canone sostenibile nell'ambito del piano per il sostegno dell'edilizia sociale

Caltagirone è l'unico paese in provincia di Catania in cui saranno realizzati alloggi a canone sostenibile nell'ambito del piano per il sostegno dell'edilizia sociale.

Nell'Isola saranno recuperati circa 600 alloggi, 53 dei quali a Caltagirone. Il piano di edilizia sociale per il paese calatino prevede 20 case assegnate al mercato libero mentre i restanti alloggi, 33, andranno distribuiti con il “social housing”, lo strumento con cui si va incontro alla domanda di alloggi di chi non ha una casa e paga con sempre maggiori difficoltà un canone d’affitto o una rata di mutuo: famiglie monoreddito, lavoratori precari, famiglie monogenitoriali, giovani e anziani.

Un'accelerazione all'iter è stata data dall'accordo di programma quadro (Apq) firmato dalla Regione siciliana e del ministero delle Infrastrutture, che sblocca in Sicilia 147 milioni di euro, così ripartiti: 27,834 milioni di euro a carico dello Stato, 13,732 milioni a carico della Regione, 6,931 milioni Comuni e altri enti pubblici e 99 milioni a carico dei privati.

A Caltagirone le risorse “liberate” consentiranno investimenti per oltre 16 milioni di euro, che serviranno, pure, alla costruzione della nuova sede del Commissariato della Polizia di Stato e del Distaccamento della Polstrada, sede adeguata ai più recenti standard del ministero dell'Interno e capace di assecondare l'auspicato potenziamento di uomini e mezzi. Entro 180 giorni il Comune di Caltagirone firmerà il protocollo  d'intesa per rendere cantierabili le opere. I lavori, a costo zero per il Comune, dureranno un anno e mezzo.

Il sindaco Francesco Pignataro evidenzia “l'utilità degli interventi in programma, che premiano la capacità di progettazione e di intercettazione di risorse esterne da parte del nostro Comune e ci permettono di centrare un doppio, rilevante obiettivo: dare risposta alla domanda di abitazioni a canone sostenibile andando così incontro a una fascia crescente di cittadini e riqualificare ulteriormente il centro storico. Capitolo a parte merita – aggiunge il sindaco - il Commissariato, che con le somme che ci saranno messe a disposizione, potrà finalmente trovare una sede adeguata”.
A sottolineare “l'importanza delle opere e le ricadute positive che esse potranno avere anche da un punto di vista occupazionale” è pure l'assessore all'Urbanistica, Domenico Palazzo.

Il presidente del Consiglio comunale Fortunato Parisi, ricordando il via libera dato dall'assise al provvedimento, osserva: “E' una rilevante iniziativa, a cui il Consiglio concorre positivamente”.
        
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento