Sabato, 23 Ottobre 2021
Economia Caltagirone

Caltagirone: presentati progetti per la crescita del territorio, oltre 11 milioni

Il Calatino Sud Simeto conferma la propria capacità di fare "rete", candidandosi a ricevere finanziamenti destinati a lavori funzionali allo sviluppo dell'area. Sono 10 i progetti, per oltre 11 milioni di euro, presentati all'assessorato regionale alla Programmazione

Il Calatino Sud Simeto conferma la propria capacità di fare “rete”, candidandosi a ricevere finanziamenti destinati a lavori in molti casi attesi e, comunque, considerati funzionali allo sviluppo dell'area. Sono 10 i progetti, per oltre 11 milioni di euro, presentati all'assessorato regionale alla Programmazione, con i quali la coalizione territoriale che raggruppa i 15 centri del comprensorio e che ha in Caltagirone il Comune capofila, punta – attraverso il Pist (Piano integrato di sviluppo territoriale) - a beneficiare dei fondi Por 2007/2013 per effettuare prevalentemente interventi di riqualificazione urbana integrati con le politiche di crescita del territorio quali cultura, turismo, servizi, risparmio energetico ed energie rinnovabili.

Due gli obiettivi prioritari: lo sviluppo economico sostenibile e quello sociale. Nel caso specifico, si tratta dei progetti, tutti definitivi, a valere con la terza e ultima finestra del Pisu – Pist e a completare, quindi, l'elenco di progetti presentati negli anni precedenti dai vari comuni del circondario calatino.

Cinque i progetti proposti dal Comune di Caltagirone, per altrettanti interventi: lavori di adeguamento sismico della scuola Semini (3 milioni), efficienza energetica dell'Educandato San Luigi, oggi sede di locali comunali (un milione e mezzo di euro), riqualificazione urbana dell'area dei Fontanoni del Gagini (720 mila), allestimento dell'ex Chiesa di Santo Stefano (200 mila) e illuminazione dei monumenti del centro storico (250 mila euro).

Concorrono con discrete possibilità di essere finanziati, come è avvenuto con molti di quelli presentati in precedenza (per esempio, il recupero dell'ex pescheria retrostante il palazzo municipale per 3 milioni di euro, il recupero della via Cavallitti e il completamento dell'ex Casa delle fanciulle).

Ancora una volta – sottolinea l'assessore alle Politiche comunitarie e vicesindaco di Caltagirone, Alessandra Fotiil nostro territorio dimostra capacità di progettazione e pianificazione dello sviluppo e, ancora una volta, si rivela importante la scelta che il nostro Comune ha fatto nel dotarsi di un piano strategico”.

I centri del comprensorio, infatti, hanno potuto vedersi riconoscere lo status di coalizione territoriale in ragione della presenza di un Comune (Caltagirone) con oltre 30 mila abitanti e del fatto che quest'ultimo ha un piano strategico. “Nonostante il Calatino subisca, per decisioni censurabili, tagli di strutture e servizi ingiustamente penalizzanti – afferma il sindaco Francesco Pignataroil nostro territorio continua a caratterizzarsi per una serie di importanti politiche d'area e per una proficua unità d'intenti”.  
    
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caltagirone: presentati progetti per la crescita del territorio, oltre 11 milioni

CataniaToday è in caricamento