Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Lavoro, Cgil: "Serve piano nazionale e investimenti per 10 miliardi"

"Serve un piano nazionale straordinario finalizzato a creare lavoro, con un investimento pubblico di almeno dieci miliardi". E' la proposta della Cgil per rimettere in moto l'economia e l'occupazione lanciata da Danilo Barbi, segretario confederale del sindacato, durante il congresso a Catania

"Serve un piano nazionale straordinario finalizzato a creare lavoro, con un investimento pubblico di almeno dieci miliardi". E' la proposta della Cgil per rimettere in moto l'economia e l'occupazione lanciata da Danilo Barbi, segretario confederale del sindacato, durante il congresso a Catania.

"Questo intervento, che immaginiamo triennale o quinquennale - ha proseguito - sarebbe destinato ai giovani, alle donne, ai disoccupati da lungo tempo. Il Mezzogiorno e la Sicilia che registrano tra questi soggetti il maggior disagio (la disoccupazione giovanile nell'isola e' al 51,3% e quella femminile al 27,1%), e che ha grande bisogno di politiche anticicliche ne trarrebbe grande vantaggio".

Barbi ha specificato che "chi pensa di affidare al mercato la ripresa in realta' non ha capito la gravita' della crisi". Secondo l'idea della Cgil sono tre gli assi di intervento: i beni sociali, i beni culturali e i beni ambientali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, Cgil: "Serve piano nazionale e investimenti per 10 miliardi"

CataniaToday è in caricamento