Economia Piazza Duomo

Comune, Corte dei Conti: posto a rischio per 191 lavoratori precari

I giudici contabili hanno frenato l'assunzione a tempo indeterminato dei precari di lungo corso perchè i Comuni devono rispettare il patto di stabilità fissato dal ministro Tremonti e il tetto del 40 % per la spesa dedicata al personale

Dopo il ritardo nei pagamenti per i dipendenti del Comune di Catania, arriva anche il posto a rischio per 191 precari. Il parere dei giudici contabili, infatti, ha frenato l'assunzione a tempo indeterminato dei precari di lungo corso perchè i Comuni devono rispettare il patto di stabilità fissato dall'ex governo del ministro Tremonti e il tetto del 40 per cento per la spesa dedicata al personale, nonchè il rispetto del 20 per cento di assunzione attraverso il turnover.

Inoltre, i giudici fanno presente anche che la stabilizzazione - alla scadenza delle proroghe - deve avvenire a seguito di un concorso. L'Amministrazione di Catania, dal canto suo, non gode di possibilità economiche per procedere all'assunzione di 191 precari e non può altresì bandire nuovi concorsi.

Un altro problema riguarda i lavoratori e l'inchiesta giudiziaria sull'aumento del monte ore da 24 a 35 ore settimanali. Secondo i magistrati interpellati, gli amministratori di allora avrebbero favorito i dipendenti precari attraverso l'aumento delle ore di lavoro, causando un danno economico al Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, Corte dei Conti: posto a rischio per 191 lavoratori precari

CataniaToday è in caricamento