Fp-Cgil lancia allarme: le Coop sociali sono senza stipendi da mesi

Il settore del privato sociale catanese continua ad avere problemi e, con essi, ritorna lo stato di agitazione dei 1000 lavoratori delle coop sociali che da mesi non ricevono lo stipendio

Il settore del privato sociale catanese continua ad avere problemi e, con essi, ritorna lo stato di agitazione dei 1000 lavoratori delle cooperative sociali che da mesi non ricevono lo stipendio, poichè le coop di riferimento non ottengono dal Comune le relative rimesse.

"La crisi che sta travolgendo il lavoro pubblico - ha dichiarato Gaetano Agliozzo, segretario generale della Funzione pubblica della Cgil - accompagnata all'assenza di garanzie da parte del Comune di Catania, mette in discussione pure l'ultimo residuo di stabilità lavorativa per gli operatori del settore Cooperative sociali".

"Lo stato di malessere del settore «rischia dunque di andare a discapito della collettività. Chiediamo dunque un tavolo tecnico permanente con l'amministrazione comunale che coinvolga le istituzioni locali - conclude Agliozzo - per garantire la continuità lavorativa ed il diritto alla retribuzione degli operatori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento