Eliporto Comunale di Giarre: approvato il finanziamento

Dopo l’approvazione della graduatoria il Comune ha 30 giorni di tempo per la trasmissione del progetto esecutivo

Prosegue l’iter amministrativo-tecnico per la realizzazione a Giarre di un eliporto. Il sindaco Teresa Sodano e l’assessore ai Lavori pubblici Orazio Scuderi rendono noto che il Dipartimento regionale della Protezione civile ha ufficialmente approvato la graduatoria nella quale, il Comune di Giarre, figura al 62 posto, tra i progetti ammessi a finanziamento (complessivamente sono 82 i progetti approvati, nell’ambito del bando pubblico “Programma di rete delle infrastrutture eliportuali” – linea di intervento 1.2.3.3 del P.O. FESR Sicilia 2007/2013). L’approvazione della graduatoria con i relativi progetti ammessi a finanziamento è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia n.47 del 7 ottobre 2011).

Per l’infrastruttura di Giarre l’intervento economico è pari a 400 mila euro. Entro 30 giorni il Comune di Giarre  dovrà trasmettere il progetto esecutivo per l’ottenimento dei fondi stanziati.

La location prescelta per la realizzazione dell’opera ricade all’interno dello stadio di atletica di viale Sturzo per la quale si dovranno eseguire degli accorgimenti tecnici in linea con le direttive vigenti. Nell’ambito delle modifiche strutturali, propedeutiche alla realizzazione dell’eliporto il progetto prevede l’ampliamento di un tratto della strada esistente di accesso al campo di atletica, al fine di agevolare l’ingresso dei mezzi di soccorso verso l’eliporto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento