Giarre: appaltati i lavori per la riqualificazione di piazza De’ Andre’

Con un ribasso del 25,2473% sono stati aggiudicati ad una impresa della provincia di Ragusa i lavori di valorizzazione e di arredo urbano in piazza De Andrè (ex piazza Marino – quartiere Camposanto vecchio), per un importo di 491.549,20 €

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Con un ribasso del 25,2473% sono stati aggiudicati ad una impresa della provincia di Ragusa i lavori di valorizzazione e di arredo urbano in piazza De Andrè (ex piazza Marino – quartiere Camposanto vecchio), per un importo di 491.549,20 €  - comprensivi degli oneri di sicurezza - Come conferma la dirigente della III Area ing.Pina Leonardi, sono stati complessivamente 390 i partecipanti alla gara aperta il 2 aprile scorso. I cantieri prenderanno il via non prima della formalizzazione del contratto, circa 35 giorni a meno di eventuali ricorsi. “Grazie a questo importante intervento di valorizzazione del quartiere più antico della città – afferma il sindaco Teresa Sodano - Il centro storico di Giarre, ove ricade anche il massimo tempio cittadino  per il quale, quanto prima, il 9 luglio prossimo, è in programma la gara  per la messa in sicurezza del Duomo, si rivitalizza tutta la zona storico monumentale attorno alla chiesa Madre per lunghi anni in stato di abbandono. Il Camposanto vecchio sede di un importante sito archeologico torna ad essere il cuore pulsante del centro storico attraverso una serie di interventi mirati che non solo faranno rinascere l’antico quartiere giarrese, ma potrà diventare un grande palco scenico naturale per gli eventi culturali più importanti”.

I lavori di valorizzazione consistono nella riqualificazione urbana dell’esistente piazza De Andrè (ex Marino)  con la fornitura e l’installazione di elementi di arredo urbano realizzati con materiali ecosostenibili; la realizzazione dell’impianto di illuminazione e di quello idrico e fognario; la realizzazione di percorsi pedonali,  nonchè la demolizione del fabbricato adibito a servizi pubblici (wc) ubicato sotto la scalinata di collegamento tra piazza Duomo e piazza Marino. E ancora:  la realizzazione e il ripristino dei marciapiedi con orlatura in pietra lavica; piantumazione di essenze arboree (all’interno della piazza); collocazione di  totem interattivi per la comunicazione e informazioni; collocazione di cornici informative in linguaggio braille per i non vedenti; collocazione di rete-mesh stampata con immagini naturalistiche e riportanti i prodotti tipici del Comune, applicata su apposite recinzioni che consentiranno di occultare le lavorazioni da effettuarsi, minimizzando l’impatto di cantiere sulla aree esterne.
 

Torna su
CataniaToday è in caricamento