"Aiutaci ad aiutare": il Gruppo Ergon aderisce alla spesa sospesa

Da oggi nei punti vendita despar, interspar, eurospar e ard discount della sicilia, sarà possibile donare la spesa ai più bisognosi

Vicini a chi ha bisogno. Accanto all’emergenza coronavirus molte famiglie stanno vivendo un’altra emergenza, quella economica. Per dare un aiuto concreto ai più bisognosi, la Consortile Ergon aderisce all’iniziativa della spesa sospesa. Da oggi in tutti i punti vendita diretti delle insegne Despar, Interspar, Eurospar e Ard Discount della Sicilia sarà possibile acquistare prodotti e donarli a chi non può al momento comprarli (per quanto riguarda l’adesione dei punti vendita affiliati, è rimessa alla discrezionalità del singolo gestore). Dopo aver fatto la spesa il cliente potrà infatti lasciare i beni da devolvere negli appositi carrelli allestiti vicino all’uscita dei vari supermercati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Saranno poi i volontari autorizzati a ritirarli e a consegnarli a chi ne ha bisogno. L'iniziativa sarà attiva in tutti i Comuni siciliani in cui sono presenti i punti vendita diretta e sono attive le associazioni di volontariato e i volontari di Protezione Civile. In dono generi alimentari, ma non solo: sarà possibile donare ogni altro bene si pensa possa essere utile per chi lo riceve, ad esempio prodotti per l’infanzia o per la pulizia della casa, e così compiere un piccolo ma importante gesto di solidarietà. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mediterraneo, a perdere la vita un motociclista di 39 anni

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Operazione "Malupassu", gli imprenditori denunciano e i boss finiscono in manette

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

Torna su
CataniaToday è in caricamento