I sindacato S.I. cel e Forza Nuova intervengono sulla questione degli l.S.U. e A.S.U. di Militello in Val di Catania

Il Sindacato S.I. cel interviene sulla questione dei lavoratori precari impiegati nel lavori socialmente utili del Comune di Militello in Val di Catania, su richiesta del Segretario della Provincia di Catania Gaetano Bonanno, di Salvatore Alba segr. FN Caltagirone e del Candidato alla carica di Sindaco per Forza Nuova del Comune di Militello Val di Catania Pietro Paolo Messina.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Il Sindacato S.I.cel interviene sulla questione dei lavoratori precari impiegati nel lavori socialmente utili del Comune di Militello in Val di Catania, su richiesta del Segretario della Provincia di Catania Gaetano Bonanno, di Salvatore Alba segr. FN Caltagirone e del Candidato alla carica di Sindaco per Forza Nuova del Comune di Militello Val di Catania Pietro Paolo Messina.

 

C.A. Prefetto di Catania

C.A. On. Raffaele Lombardo

C.A. Assessorato Regionale dellaFamiglia delle Politiche Sociali e del Lavoro

C.A. Commissario Straordinario del Comune di Militello in Val di Catania Dott. F.Spadaro

 

Lavoratori Socialmente Utili impiegati presso il Comune di Militello in Val di Catania

 

Con la presente la scrivente O.S. chiede informazioni riguardo progetti ed iniziative volte alla risoluzione definitiva dell'annoso problema dei Lavoratori precari impegnati nei lavori socialmente utili. Ormai da anni prosegue l'agonia di questi lavoratori, che ad ogni avvicinarsi di scadenza di proroga, vedono materializzarsi lo spettro della disoccupazione.Finora sono stati mantenuti nell'incertezza del loro futuro proponendo di tanto in tanto progetti e/o proposte, che altro non fanno che alimentare false speranze mirate al solo tentativo di prolungare la loro agonia, in quanto i lavoratori socialmente utili, sono stati per anni considerati solo ed esclusivamente un bacino di voti per le Amministrazioni Regionali e Comunali che si sono succedute. Ultima proposta di cui ci è arrivata notizia, è quella fatta dalla Regione Sicilia che proponeva la costituzione di Cooperative con i Lavoratori Socialmente Utili. Speriamo vivamente che questa proposta non venga mai presentata in quanto non cambierebbe la situazione dei Lavoratori, che da precari in attesa di rinnovo annuo si trasformerebbero in attesa di rinnovo appalto. La costituzione di Cooperative con i Lavoratori Socialmente Utili, aumenterebbe il rischio di probabili disoccupati perché nulla impedirebbe alle future amministrazioni e/o enti , teorici concessionari di appalti di non rinnovare alla prima scadenza. E quindi si porterebbero i Lavoratori non solo alla disoccupazione, ma anche a prendersi i rischi diretti e indiretti della Cooperativa, in quanto, sicuramente sarebbero inquadrati come "Soci Cooperativa". Pertanto chiediamo l'immediata convocazione di un tavolo delle trattative tra Prefetto, Presidente della Regione, Funzionario dell'Assessorato Regionale della Famiglia delle Politiche Sociali e del Lavoro, Commissario Straordinario del Comune di Militello in Val di Catania, le OO.SS. e i Rappresentanti dei Lavoratori per risolvere una volta per tutte il problema e garantire a questi lavoratori certezze per il futuro. Siamo convinti che l'unica soluzione accettabile sia quella della collocazione di questi Lavoratori nelle piante organiche degli enti Regionali, Provinciali e Comunali, anche in relazione alla loro professionalità acquisita, considerando anche che già sopperiscono alle carenze delle piante organiche. Pertanto chiediamo che vengano collocati con contratto a tempo indeterminato presso i succitati enti. Sarebbe opportuno inoltre anche rivedere i progetti mirati per una occupazione duratura nel tempo, che non vadano a pesare in modo sostanzioso sulle piante organiche. Alcuni esempi di progetti già applicati in altre situazioni, potrebbero variare dalla raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, a progetti in campo turistico e ambientalistico (ripristino aree archeologiche, ripristino e attrezzatura di aree verdi, tabellonistica in aree di interesse storico culturale, etc etc).Questo garantirebbe un futuro certo ai Lavoratori, e un beneficio per l'Amministrazione Comunale e per i Cittadini di Militello in Val di Catania. La presente è da ritenersi valida anche come richiesta di essere convocati al succitato tavolo delle trattative.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento