La miglior pizza al mondo? E' catanese e porta la firma di Luciano Carciotto

Luciano Carciotto del 7+ di Catania e Nicolosi premiato a Las Vegas come Miglior Pizzaiolo al Mondo 2019.

È Luciano Carciotto, catanese, pizzaiolo delle note pizzerie 7+ Catania e Nicolosi, Oro dell’Etna e 7oro, ad aggiudicarsi in quel di Las Vegas il premio “Best of the Best”, con il quale è stato premiato come miglior pizzaiolo al mondo per il 2019.

La storia di Luciano Carciotto è quella di giovane che, con il duro lavoro e grazie alla grande passione, è riuscito a raggiugere importanti traguardi. Pizzaiolo dall’età di 14 anni, iniziò quando il padre, alla fine della scuola elementare, lo mise davanti ad una scelta: “O studi, o lavori!”. Lui preferì dedicarsi al lavoro e fino ai 26 anni si divise anche tra 2/3 lavori contemporaneamente per sostenersi. Senza mai abbandonare però il suo ‘primo amore’: la pizza. Nel 2006 diventa uno dei soci del noto locale pizzeria 7+ di Nicolosi, che diventerà presto - come dice lui sorridendo - “la pizzeria più copiata di Catania e provincia”.  Proprio a Catania porterà successivamente le novità di un nuovo diametro della pizza (da 37 cm) e la prima pizza al pistacchio, la “Oro dell'Etna”, pizza innovativo sotto molti punti di vista, e il nuovo format avrà un immediato successo dapprima a Nicolosi, e poi a Catania, dove realizza un altro tassello importante della sua attività: da 4 anni, a due passi dalla nota Villa Bellini, apre il 7+ Catania.
IMG-20190415-WA0039-2
 Il destino gli ha quindi dato ragione e notorietà: nel 2017 ottiene il premio - durante il Campionato Mondiale a Las Vegas - come Miglior Pizzaiolo al Mondo presentando la pizza “Il Regno delle Due Sicilie” che contiene provola ragusana D.O.P., pomodorino del piennolo del Vesuvio D.O.P., pomodorino giallo del piennolo del Vesuvio, pomodorino di Pachino I.G.P., mozzarella di bufala Campana D.O.P. olive nere intere “La Bella di Cerignola” (con nocciolo), gel di vino nerello mascalese (vitigno della D.O.C. Etna Rosso). Questa vittoria permette a Luciano di ottenere il ticket necessario per aspirare al premio “BEST OF THE BEST”. Che conquista dopo due anni, pochi giorni fa, a Las Vegas, con la pizza “7Oro” che contiene crema di pistacchio di Bronte D.O.P., funghi cardoncelli, guanciale dei Nebrodi, pomodoro di Pachino I.G.P., petali di parmigiano reggiano D.O.P., burratina di Andria I.G.P. al centro con granella di pistacchio di Bronte D.O.P., a conferma della sua bravura ormai indiscussa a livello globale. Si può certo dire che questo premio è l’Oscar delle pizze, che viene assegnato ogni 4 anni a Las Vegas e che quest’anno porta il nome di Luciano Carciotto, un catanese che ce l’ha fatta.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...


Ma un pizzaiolo che ha vinto tutto ciò che c’è da vincere nel suo ambito, adesso che farà? Lui risponde sorridendo: “Non smetto di seguire con attenzione le pizzerie e i locali che gestisco insieme ai miei soci, prestando attenzione alla ricerca continua di ottime materie prime con l’intenzione di stupire e sorprendere sempre i palati dei nostri clienti”; e in poi annuncia: “Sto iniziando le riprese per la nuova stagione tv de «Il Boss delle Pizze»”.  Perché Luciano, di riposarsi, non ne vuole proprio sapere.

Potrebbe interessarti

  • Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

  • Emorroidi: cause, rimedi e prevenzione

  • Sbornia: cause, sintomi e rimedi

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Catania, i 15 eventi del week-end: Festa dell'arancino, Sagra del pane condito, Noah LIVE

  • "Hai mai fatto l'amore", la frase del romeno di 31 anni prima delle molestie: arrestato

  • Incidente stradale in tangenziale, auto pirata investe un motociclista e scappa

  • Incidente stradale a Bronte, un morto: traffico bloccato sulla statale 284

  • Topo d'appartamento preso dai "Falchi" in viale Mario Rapisardi

  • Latitante si nascondeva grazie ad un buco in garage

Torna su
CataniaToday è in caricamento