menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi, firmata la mobilità per i 177 lavoratori della Bronte Jeans

Nell'agosto scorso il gruppo tessile annunciò la cessazione di attività di tutte e cinque le sue aziende, con il conseguente licenziamento di tutto il personale

I sindacati hanno firmato nell'Ufficio provinciale del lavoro di Catania l'accordo per la mobilità dei 177 lavoratori della Bronte Jeans, che così potranno almeno contare sugli ammortizzatori sociali.

Nell'agosto scorso il gruppo tessile annunciò la cessazione di attività di tutte e cinque le sue aziende, con il conseguente licenziamento di tutto il personale. Alla firma erano presenti per la Filctem Cgil Peppe D'aquila e Gino Mavica, per la Femca Cisl Giuseppe Coco, per la Uiltec Uil Saro Laurini e Salvino Luca, mentre  per l'azienda era presente Mario Catania.

“È un accordo - spiegano i rappresentanti dei lavoratori - firmato con grande rammarico, che arriva al termine di settimane dure, fatte di verifiche, incontri, confronti a volte drammatici”.

“Eppure - continuano - non possiamo, né  i sindacati, né i lavoratori, rassegnarci alla scomparsa del polo tessile. Da lunedì puntiamo al tavolo prefettizio e al tavolo comunale di Bronte,  per capire se esistano possibilità di rilancio dell'azienda, magari puntando al recupero delle commesse con la Diesel. Se la mossa risultasse vincente, la Bronte Jeans potrebbe ripartire e i lavoratori oggi un mobilità avrebbero un corridoio privilegiato per il rientro al lavoro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento