rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Economia

Modes Kids: le tendenze moda bambino di Leonardo Carpinteri

MiniModes, il nuovo concept di Leonardo Carpinteri, si fa portavoce delle maggiori tendenze per quanto riguarda la moda per bambini e neonati e lo fa anche online, nella sezione MODES Kids

Le tendenze moda bambino 2021 ricordano molto da vicino quello che i principali brand del settore hanno proposto, quest’anno, ai grandi. Dagli oggetti di qualità destinati a durare più di una stagione, allo shopping da fare da casa, mentre il negozio di abbigliamento si trasforma in un luogo ludico. MiniModes, il nuovo concept di Leonardo Carpinteri, si fa portavoce delle maggiori tendenze per quanto riguarda la moda per bambini e neonati e lo fa anche online, nella sezione MODES Kids. Scopriamo allora quattro trend kidswear del momento. 

Modes Kids: 4 tendenze moda bambino 2021 

Dopo oltre un anno di DAD, quest’anno sarà il momento in cui i più piccoli si riapproprieranno dei grandi spazi all’aperto: per passeggiate in montagna, picnic al lago o gite sulla neve così anche l’accessorio bambino si fa tecnico. Tra i must della nuova stagione ci saranno cioè zaini sportivi, in una sorta di versione “mini” degli zaini da trekking, e calzature con suola sportiva, entrambi accessori comodi, resistenti, impermeabili e in grado di assicurare al bambino il perfetto comfort. 

Più in generale, infatti, quello che anche le tendenze moda bambino 2021 sembrano voler salvare dai lunghi mesi passati a casa è la comodità di abiti morbidi e confortevoli: anche per i più piccoli sarà, infatti, la stagione dei pantaloni-pigiama e di hoodies e felpe oversize. Non è un caso che, proprio come in quelle per adulti, le firme di alta moda abbiano incluso nelle collezioni bambino vestiti che sembrano “rubati” alle collezioni sportive.

Da Balenciaga a Kenzo, una buona selezione di capi comfy per i bambini si trova nei negozi Minimodes che sono il nuovo concept di negozio di abbigliamento da bambini nato dall’ispirazione di Leonardo Carpinteri e il suo team.  Come già si accennava del resto, per i bambini come per i grandi, sarà di moda fare shopping in negozi “a tema” o, meglio, in store dove, più che comprare, si può vivere un’“esperienza” a sé. Grazie al trascorso decennale nel settore di Modes, nei nuovi Minimodes di Trapani, Forte dei Marmi e Milano si potrà giocare con la propria creatività e sperimentare e sperimentarsi nella ricerca del look giusto.

Ancora, anche i più piccoli vestiranno sostenibile, sicuro, made in Italy. Brand e retail del settore si sono fatti, in questo senso, interpreti di una delle maggiori preoccupazioni dei genitori e, cioè, che i vestiti che i propri figli indossano siano privi di sostanze nocive per la loro pelle ma, anche, per l’ambiente o per le comunità che ne producono le materie prime. Sì, quindi, a tessuti naturali come il cotone o la lana, meglio se provenienti da una filiera fair trade ma, anche, a lavorazioni interamente made in Italy e che celebrino la tradizione sartoriale italiana anche nel vestiario bambini. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modes Kids: le tendenze moda bambino di Leonardo Carpinteri

CataniaToday è in caricamento