Piani energetici dei Comuni, la Regione “arruola” 2.500 giovani

Saranno pagati 600 euro al mese per almeno 90 giorni di lavoro. Aiuteranno i comuni a redigere i piani energetici nell'ambito del "Patto dei sindaci" per migliorare l'efficienza energetica e l'utilizzo delle fonti rinnovabili

La Regione siciliana si prepara ad arruolare 2.500 giovani, a 600 euro al mese per almeno novanta giorni di lavoro, col compito di aiutare i comuni a redigere i piani energetici nell'ambito del "Patto dei sindaci", lo strumento finanziato dall'Ue per migliorare l'efficienza energetica e l'utilizzo delle fonti rinnovabili a livello locale.

Al piano - come riporta l'Ansa - lavora una cabina di regia appena creata dal governo di Rosario Crocetta, con a capo il consulente Antonello Pezzini che si avvale di altri due esperti, nominati dal governatore, Salvatore Lupo e Rosario Lanzafame.

"I primi giovani saranno presi dalla long list della società Sviluppo Italia Sicilia - spiega Pezzini - Il bando è stato chiuso un anno fa, la lista contiene 613 nominativi di giovani laureati e diplomati che saranno assunti per tre mesi e faranno un corso di 16 ore, riceveranno 600 euro al mese, e dovranno spiegare ai tecnici dei comuni quali fonti utilizzare per redigere i piani energetici".

Per finanziare il progetto, afferma il superconsulente, "la Regione ha messo a disposizione circa 18 milioni di euro, tra fondi europei, concordati col ministro Barca, e risorse del bilancio della Regione".

"E' un occasione imperdibile per la Sicilia - sostiene Pezzini, che dice di aver lavorato a progetti simili in Puglia e in Sardegna - Crocetta, che conosco da quando faceva il parlamentare europeo, mi ha affidato questo compito che può essere portato a termine solo da esperti del settore. Ne avevo già discusso anche col precedente governatore, Raffaele Lombardo"."I comuni - dice Pezzini all'Ansa - potranno restituire le somme grazie ai risparmi energetici".

Il superconsulente parla di "progetto ambizioso per il quale occorrerà almeno un anno di lavoro" e non esclude "l'emissione di altri bandi, in aggiunta a quello già chiuso da Sviluppo Italia Sicilia per reclutare i giovani a supporto dei comuni. "Quello che stiamo mettendo in campo è un progetto importante - conclude Pezzini - Crocetta ha capito che per fare crescere la Sicilia bisogna investire sulle energie rinnovabili. siamo di fronte a un vero e proprio 'piano Marshall'. E stiamo operando in sinergia con Kyoto club".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sidra, il 3 agosto sospesa erogazione idrica: ecco la zona di Catania interessata

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Coronavirus, invitato a nozze positivo e 90 in quarantena: donna ricoverata a Catania

  • Aeroporto, hostess con febbre: attivata la procedura di biocontenimento

  • Coronavirus, in Sicilia 39 nuovi casi: a Catania sono 6 in più

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 31 luglio 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento