Università: nuovi tirocini nel settore dei servizi sociali

L'Università di Catania rafforza ulteriormente il suo legame con il territorio, questa volta attraverso un accordo con un importante ente del settore dei servizi sociali

L'Università di Catania rafforza ulteriormente il suo legame con il territorio, questa volta attraverso un accordo con un importante ente del settore dei servizi sociali.

Il rettore Antonino Recca e l’avv. Federico Aquilotti, presidente dell’Istituto pubblico di Assistenza e Beneficenza “Opera Pia casa di riposo Mons. Ventimiglia e Istituto San Benedetto di Catania(Ipab Ventimiglia), firmeranno domani mattina alle 12, nei locali del rettorato, una convenzione che permetterà a studenti, neolaureati entro i 12 mesi dall’acquisizione del titolo di studio, dottorandi di ricerca e iscritti a scuole e corsi di specializzazione e perfezionamento dell’Ateneo catanese di svolgere un periodo di tirocinio formativo nella sede dell’Ipab Ventimiglia.

L’accordo avrà una durata triennale e - come spiegato dal presidente Aquilotti – si pone quale obiettivo principale quello di «sviluppare adeguate forme tra il mondo della formazione e il mondo del lavoro, con l’intenzione di migliorare la qualità dei processi formativi e di favorire la diffusione della professionalità». In particolare, l’ente – che si occupa in particolar modo di aiuto agli anziani - ricerca giovani brillanti con una preparazione accademica nell’area amministrativa-contabile, nelle pubbliche relazioni e nei servizi sociali.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento