Pensionati etnei, vittime "prescelte" dalla pressione fiscale 2013

E' l'allarme lanciato dalla Fnp Cisl di Catania durante il nono congresso provinciale sul tema della questione sociale per il bene comune. Alla guida dei pensionati Cisl è stato confermato Marco Lombardo

Sono oltre 100mila i pensionati catanesi che vivono con meno di 1000 euro al mese e 80mila che ne percepiscono 500. E saranno le "vittime" della pressione fiscale nel 2013. Imu, Irpef comunale e regionale e rincaro dei servizi a domanda individuale graveranno per 1.300 euro a famiglia. La Tares (la nuova tassa dei rifuti) inciderà mediamente per 65 euro a famiglia, anche i generi alimentari di prima necessità aumenteranno del 5 per cento.

E' l'allarme lanciato dalla Fnp Cisl di Catania durante il nono congresso provinciale sul tema della centralità della questione sociale per il bene comune. Alla guida della federazione etnea dei pensionati Cisl è stato confermato Marco Lombardo; con lui sono stati eletti Germana Offerta e Giacomo Rogazione.

"I redditi da pensione - ha dichiarato Lombardo - negli ultimi 10 anni hanno perso il 30 per cento del potere d'acquisto. Mentre l'inflazione e gli aumenti hanno colpito la casa, l'acqua, l'elettricità, i trasporti, tasse e tariffe, prodotti alimentari e farmaceutici. In Sicilia, poi, le risorse per la protezione sociale sono diminuite del 40 per cento, interessando anziani, pensionati, l famiglie in difficoltà economiche e persone con gravi problemi di salute. Le politiche sociali hanno rilevato tutta la loro fragilità: in Sicilia, da 13 anni aspettiamo che la legge 328 del 2000 sia recepita perché finalmente si possano integrare i servizi sanitari con quelli sociali. Nel frattempo, il ruolo di supplenza dei pensionati, delle famiglie con i risparmi sta venendo meno: il welfare familiare è un modello a termine".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la Cisl e la Fnp è dunque necessaria un'attenta politica sull'impiego delle risorse, elaborando scelte difficili ma che siano condivise.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Coronavirus, in Sicilia tre nuovi casi: +1 nella provincia etnea

  • Sequestrate 15mila bombole di gpl pericolose a una coppia di catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento